Torna a navigare
Torna a navigare
La top 10 delle migliori gelaterie al mondo La top 10 delle migliori gelaterie al mondo

La top 10 delle migliori gelaterie al mondo

08 agosto 2018 - Destinazioni

Nel 1953, in Vacanze Romane, la commedia romantica cult degli anni Cinquanta, Audrey Hepburn divora, con la stessa intensità, sia il suo cono gelato che Gregory Peck. Quell'estate, si registrano a Roma circa 40 gradi. È bello immaginare quanto sia stato provvidenziale questo gelato per l'attrice britannica, nonostante il suo piccolo girovita lasciava immaginare che non ne avrebbe abusato. Simbolo per eccellenza dell'estate, di piaceri effimeri così essenziali, oggi il gelato viene degustato ovunque nel mondo sia a 5 che a 90 anni. Nella nostra Top 10, gli indirizzi si riferiscono alle gelaterie artigianali e / o originali che preparano direttamente le proprie ricette in quanto noi non rinunciamo mai alla qualità, soprattutto in estate!

 

 

 

1. Une glace à Paris­ - Parigi, Francia

Une glace à Paris Une glace à Paris

Al comando della gelatiera, Emmanuel Ryon (diplomato Meilleur Ouvrier de France Glacier) e Olivier Ménard, fanno miracoli! Snello e vivace come i parigini d'estate, il loro gelato artigianale fatto in casa provoca un’esplosione di gusto nelle persone e  non ha vacillato dall'apertura della loro prima boutique nel 2015. Pensata come una collezione di alta moda, la sfilata primavera/estate 2018 favorisce la combinazione di gusti audaci che rispettano le stagioni: pistacchio e fiori d'arancio, caffè etiope e cardamomo nero, fragola mara dei boschi e ibisco, barbabietola e limone, amarena e tè al gelsomino.

15 rue Saine - Croix de la Bretonnerie, 75004 Parigi o 44 rue des Abbesses, 75018 Parigi

 

 

2. The Franklin Fountain - Philadelphia, Stati Uniti

The Franklin Fountain - Philadelphia, USA The Franklin Fountain - Philadelphia, USA

Porzioni generose, sapori gourmet e decorazioni squisitamente vintage fanno la reputazione del gelato più famoso d'America. La Franklin Fountain è una botteguccia familiare situata nella vecchia Philadelphia. Un meritato successo, soprattutto perché i fratelli Berley ne difendono la produzione con  ingredienti locali. La star della casa è senza dubbio il gelato alla menta e al cioccolato fondente, ma il burro di arachidi e la Rocky road, un omaggio all'eroe del film cult, simbolo di Philadelphia, competono anche per il primo posto.

No. 116 Market Street. Phila. PA 19106

 

 

3. Il Gelato Di San Crispino - Roma, Italia

Il Gelato Di San Crispino Il Gelato Di San Crispino

Una sosta a Roma è d’obbligo! Patria affermata e confermata del gelato, riconosciamo all'Italia di essere la madre di questo paradiso per le papille gustative così come lo conosciamo oggi. Ebbene il gelato italiano è uno dei migliori al mondo, in particolare Il Gelato Di San Crispino. Viene realizzato con prodotti di altissima qualità e nelle regole dell'arte. È difficile scegliere tra il gelato con noci fresche e fichi secchi, quello con la liquirizia di Calabria o quello con i limoni di Amalfi. Da gustare non lontano da lì, ballando nella fontana di Trevi, con un tour turistico e cinematografico sotto il segno della Dolce Vita.

Via della Panetteria, 42, Roma RM 00187, Italia

Milk Train - London Milk Train - London

4. Milk Train - Londra, Inghilterra

Ghiaccio, tè, zucchero filato, cioccolato, wafer... in un gelato? Questa è la scommessa pazza di Kylie e Mike, la coppia di proprietari di questa gelateria londinese, abbastanza eccentrici. Dopo diversi viaggi in Asia, questi pazzi imprenditori hanno deciso di aprire una gelateria per promuovere il gelato al tè come il matcha o l'hojicha, un tè grigliato molto amato dai foodisti. In uno spirito di contraddizione con il mantra less is more, aggiungono a questi gusti una nuvola di zucchero filato ed abbondanti alternative zuccherate. Il look è folle, Instagram e le bilance in subbuglio.
 

44 Bedford St, London WC2E 7NR, Regno Unito

 

 

 

5. Coconut Glen’s - Hana, Hawaii

Coconut Glen’s - Hana, Hawaii Coconut Glen’s - Hana, Hawaii

Alle Hawaii non si scherza mica con l'ingrediente primario dell'isola, ovvero, la noce di cocco. Ancor prima dei vegani e degli intolleranti al lattosio, Coconut Glen’s proponeva delle ricette di gelati realizzati solo dall’elisir degli dei Tiki. Servito nel guscio di una noce di cocco con un cucchiaio scolpito dalla corteccia spessa e ruvida, i gelati di Glen sono fatti in casa grazie a prodotti locali freschi, frutto di un’agricoltura biologica. Bisogna assolutamente assaggiare il gelato al Lilikoi, il frutto della passione locale! Altrimenti si va sul sicuro con prodotti come la banana, l’ananas, il cioccolato o il caffè , che non deludono mai.
 

Hana Hwy Haiku, HI 96708, Regno Unito

 

 

6. Ice Cream City -Tokyo, Giappone

Ice Cream City -Tokyo Ice Cream City -Tokyo

Stanco della classica combinazione cioccolato vaniglia? Le vostre papille gustative richiedono avventure, qualcosa di inatteso, passione, nuovi sapori? Le signore saranno accontentate a Namja Town, un parco divertimenti situato nel cuore di Tokyo. Bisogna sfidare la folla stravagante ed eccitata per raggiungere Ice Cream City e le sue esperienze culinarie estreme. Tra gli infiniti stand e oltre 300 riferimenti, alcuni gusti risaltano ma possono anche far venire la pelle d’oca: zucca, wasabi, calamaro, radice di orchidea, carbone, curry indiano o ... serpente! Dire che qui si trovi il miglior gelato del mondo significherebbe mentire, ma sicuramente è quello più folle!


3-1-3, Higashi-ikebukuro | 2F Sunshine City World Mart Import, Toshima 170 0013, Prefettura di Tokyo (Ikebukuro), Giappone.

 

 

7. Heladeria Cadore - Buenos Aires, Argentina

Heladeria Cadore - Buenos Aires, Argentina Heladeria Cadore - Buenos Aires, Argentina

I tre milioni di italiani che hanno lasciato il loro paese tra il 1850 e il 1940 non sono arrivati ​​a mani vuote in Argentina. Si sono susseguiti ovviamente pasta, pizza, gelato ed espresso. Quindi non sorprende che oggi una delle migliori gelaterie al mondo si trovi a Buenos Aires. Originaria di un piccolo villaggio veneziano che vide anche la nascita di Tiziano Vecellio, la famiglia Olivetti si trasferì nella capitale argentina nel 1957. Aprì la sua gelateria e il successo fu immediato. L'attesa è lunga ma il gioco vale la candela: il gelato con dulce de leche non è solo delizioso ma è anche la prova di un mix strepitoso.

Avenida Corrientes 1695, Buenos Aires C1042AAC, Argentina

 

 

8. The Creamery - Cape Town, Sudafrica
 

The Creamery The Creamery

Tre diversi negozi e uno stand nel mercato del V & A dimostrano il successo di The Creamery, il cantore del movimento slow food. Tutti gli ingredienti utilizzati per le loro ricette provengono da piccole fattorie locali che lavorano in modo ecologico. Tutto è fatto in casa e i gusti offerti variano a seconda della stagione e cambiano ogni giorno. Non si troverà mai la meravigliosa fragola - basilico in inverno ma l’esplosivo sesamo nero o la dolce rooibos, sì. Se vi piace il caffè, non perdetevi il gelato preparato con il Rosetta Roastery che tosta il proprio caffè. Persino gli italiani ne sono gelosi.

http://thecreamery.co.za

 

 

9. Perchè No! - Firenze, Italia

Perchè No! Perchè No!

Perché non inserire un secondo indirizzo italiano in questa Top 10?! Abbiamo faticato ma alla fine ci siamo arresi; quando c'è scelta, è sempre difficile scegliere! Dopo la città eterna, direzione Firenze, là dove i sensi si mescolano all'eresia. Ogni angolo di questa città è un piacere per gli occhi poiché ogni bancarella lo è per il palato. A Perchè No, il rituale è rimasto invariato dal 1939: il team prepara il gelato ogni mattina, seguendo i codici dello slow food. L'alta sacerdotessa del cibo britannico Nigella Lawson ammette di cedere alla tentazione ogni volta che le capita di passare a Firenze.


Via dei Tavolini, 19, 50122 Firenze FI, Italia

Bibi Sucos Bibi Sucos

10. Bibi Sucos - Rio de Janeiro, Brasile

Bisogna aver assaggiato almeno una volta l’acai, questa piccola bacca viola che cresce principalmente nella foresta pluviale amazzonica in Brasile, per capire l'energia pazza e contagiosa dei brasiliani. Questo super-cibo è stato consumato dai nativi sin dall'era pre-colombiana! A Rio si trovano bacche trasformate in sorbetti, in ogni angolo della città. A Bibi Sucos, una catena locale di snack di tutti i tipi, gustiamo l'acai in una ciotola per colazione (acai, banane e muesli), consumiamo la versione Super Bomba dopo una sessione di surf (con aggiunta di proteine, guaranà e altre bombe esplosive ...) o semplicemente seduti al banco con persone del vicinato.

http: //bibisucos.com.br

Scegli Il Tuo Sapore

Altri articoli